Contattaci: +39 0583 327790 - [email protected]

Orari di apertura : Lun /Ven 07.30 – 13 e 15 - 19 | Sab 07.30 - 13

La scoliosi. Come si presenta e come trattarla

La scoliosi è una torsione tridimensionale della colonna vertebrale associata alla retrazione asimmetrica dei muscoli spinali. Essa può presentarsi con una o più curve che verranno definite di compenso.

Negli adolescenti più del 10% di essi presentano qualche grado di scoliosi, ma solo l’1% svilupperà una scoliosi da trattare.

In letteratura si stima che il 60% della popolazione adulta, di età superiore a 60 anni, abbia qualche grado di scoliosi degenerativa con un peggioramento annuo di 1°/3° per anno.

In base alla tipologia si dividono in : congenite, idiopatiche, neuromuscolari, altre.

Nelle idiopatiche, cioè quelle forme di cui non si conosce la causa, si ritrova un ulteriore suddivisione in base all’età della sua insorgenza: infantile, giovanile, adolescenziale e nell’adulto.

Nei giovani è particolarmente importante il monitoraggio e trattamento riabilitativo associato o meno all’uso di un corsetto. Durante il periodo di sviluppo, fra gli 11 e 14 anni, si ha il picco di crescita, ovvero si ha una crescita veloce che comporta un aumento in ampiezza delle curve scoliotiche. Sarà in questi momenti infatti, che avremo l’evolutività maggiore della/e curva/e.

Scoliosi idiopatica e atteggiamento scoliotico

Nella scoliosi idiopatica hanno un ruolo diversi fattori, fra cui quelli genetici. Circa il 40% dei paziente con scoliosi, infatti ha un parente con scoliosi.

La vera scoliosi è caratterizzata dalla componente rotatoria dei corpi vertebrali, in altri casi, al contrario, ci troviamo di fronte ad atteggiamenti scoliotici dove è presente la sola inclinazione laterale di un segmento della colonna.

La causa di un atteggiamento scoliotico può risiedere anche in un evento doloroso, quale una discopatia lombare, che porta la persona ad assumere un atteggiamento di inclinazione nel tentativo di non sentire dolore.

Laddove sia presente una scoliosi preesistente, è importante sapere che un evento doloroso conduce ad un peggioramento della curva scoliotica, pertanto è consigliabile intraprendere un trattamento riabilitativo.

La Rieducazione Posturale Globale ponendosi a questo livello, permette di ridurre il dolore laddove presente ,migliorare l’allineamento generale della colonna con guadagno nella funzionalità e nell’estetica, ridurre le curve scoliotiche o arrestarne la progressione.

Durante il trattamento faccio uso di posture che permettono di mettere in tensione in modo progressivo i vari gruppi muscolari.

Il paziente viene guidato nell’effettuare delle contrazioni e micro aggiustamenti correttivi, pertanto assume parte attiva durante l’attività svolta.

Per fissare un primo incontro valutativo chiama al 3487567968

Valentina Pedreschi – Specializzata in Rieducazione Posturale Globale metodo Souchard presso il Centro di Sanità Solidale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *